Turismo in Ungheria Visitare Budapest, una guida per visitare e scoprire Budapest, Ungheria.

Bandiera Ungheria

   

Visitare Budapest

Stemma BudapestCapitale dell’Ungheria e Provincia Autonoma, Budapest è la maggiore città dello Stato per numero di abitanti, oltre che centro politico, culturale ed economico più importante del Paese.

Budapest è caratterizzata da un clima continentale umido, con inverni rigidi ed estate caldi, vive una primavera lunga e piacevole, che esalta la bellezza di una città ricca di storia, divertimenti e scorci che mozzano il fiato.

Budapest è nettamente tagliata in due dal fiume Danubio, che la attraversa separando la zona di Buda da quella di Pest (che costituisce la parte antica della città).

Diversi sono i ponti che congiungono le due metà della città; tra questi i più famosi sono: il ponte Elisabetta, il ponte delle Catene (riconoscibile dalle due torri che lo sostengono e dai leoni di pietra che lo ornano), il ponte Làgymànyosi e il ponte della Libertà.

Per chi volesse attraversare il fiume, invece che oltrepassarlo, le proposte sono molteplici e variegate: è possibile lasciarsi condurre su un battello in una romantica gita in barca che dura all’incirca un’ora oppure provare l’ebbrezza di una sorta di immersione a bordo di un singolare pullman, che dalla strada, si getta letteralmente nelle acque del fiume, donando un brivido decisamente singolare.

Turismo a Budapest

Città dalle mille sfaccettature, dovute probabilmente anche alle dominazioni subite dalla città nel corso dei secoli (turca e asburgica in particolare), Budapest ha molto da offrire.

Tra le attrazioni turistiche principali si trovano: il complesso Gellèrt, con il monte dove si trova il monumento Gellèrt e le splendide terme, il Museo Nazionale, il Parlamento (un edificio imponente che domina il fiume con il suo abbagliante splendore), la Galleria Nazionale, la Chiesa di Matyàs, il Teatro dell’Opera, il Palazzo Reale (raggiungibile attraverso una piccola e simpatica funivia), dal quale si gode una vista stupefacente sulla città.

Un discorso a parte merita l’Isola Margherita, all’estremo sud della città: il modo migliore di visitarla è a piedi, godendo interamente della tranquillità di questo polmone verde, cui un tempo avevano accesso solamente i ricchi nobili della città, ma è anche possibile comprare il biglietto (per circa 5 euro) e salire su un piccolo trenino che, in circa venti minuti, offre una panoramica del luogo comodamente seduti.

Gli amanti dello shopping non potranno esimersi da una visita alla pittoresca e vivace via Vaci, sita nel centro di Pest, approfittando così per un giro per la zona storica della città.

Diversi sono i locali nei quali divertirsi la sera, bevendo della buona birra a prezzi estremamente economici. Diversi sono i cosiddetti “pub in rovina”, edifici un tempo abbandonati e ora ristrutturati.

La primavera è probabilmente il periodo migliore per vedere Budapest, non ancora oppressi dalla calura estiva e con alle spalle il rigido inverno, ci si può godere indisturbati i molti eventi cittadini, a partire dalla Rivoluzione di Primavera e dal Festival della primavera (a marzo), i festeggiamenti per la Pasqua, il Festival Internazionale di Danza (ad aprile), le corse dei cavalli (che proseguono poi per tutta l’estate e parte dell’autunno) e il Festival Internazionale del Libro, tenuto nel Centro Congressi.

Tra gli eventi estivi più interessanti ci sono il Festival del Teatro all’aperto, che inizia a giugno e termina ad agosto, il Carnevale dell’acqua del Danubio (con gare di kayak, canoa e motoscafi) e il Festival estivo d’opera e balletto. Ad autunno si tiene la Festa del vino (a settembre), il Festival d’Autunno (tra settembre e ottobre) e la Vox Pacis (a novembre).

L’inverno infine offre la Domenica d’oro e d’argento in prossimità del Natale, il Concerto di Gala di Capodanno, il Festival del film ungherese e il Carnevale (a febbraio).

Tra le specialità gastronomiche di Budapest vale la pena di spendere qualche fiorino (non molti, vista l’economicità dei locali ungheresi in generale e di Budapest in particolare) per assaggiare il classico Gulash, preparato con piccole varianti a seconda dell’interpretazione personale di chi lo cucina; moltissime sono le specialità a base di carne (specialmente di maiale e di bue), servita con contorno di patate o di gnocchetti e salse ungheresi. Ottimi anche i dolci, tra i quali merita menzionare la Torta di Dobos, ma anche i gustosissimi strudel.

Per quanto riguarda i trasporti, Budapest gode di un efficiente servizio di tram, autobus e metropolitana.

Per muoversi in città si può acquistare, generalmente presso le stazioni della metro, gli appositi biglietti (usabili per tutti i mezzi di trasporto a seconda delle proprie esigenze): per viaggiare all'interno della città si possono comprare i biglietti giornalieri, al costo di 1500 fiorini, il biglietto valido per tre giorni, al costo di 3700 fiorini, quello settimanale per 4400 fiorini e, infine, quello bisettimanale (richiede una foto formato documento) per 5950 fiorini.

Fotografie di Budapest

Terme a Budapest
Terme a Budapest
Il ponte delle Catene a Budapest
Il ponte delle Catene a Budapest
Il ponte delle Catene a Budapest
Il ponte delle Catene a Budapest
Il ponte delle Catene a Budapest
Il ponte delle Catene a Budapest

Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/europada/public_html/application/library/Php/xmlrpc.inc on line 583